Ritorna

Clima

Clima: iniziamo a cambiare nel nostro piccolo!

Intervista Corriere del Ticino

Karin Valenzano Rossi

 

Quanto è prioritario il tema del cambiamento climatico?

È un tema prioritario e importante che è in cima alla lista delle preoccupazioni della popolazione, in particolare delle giovani generazioni. Ognuno di noi sente viepiù la necessità di agire in modo responsabile per salvaguardare le nostre risorse naturali, poiché viviamo sulla nostra pelle le conseguenze dei cambiamenti climatici. L’aumento di fenomeni naturali sempre più violenti e repentini mette a rischio la vita delle persone e causa danni all’agricoltura e al turismo. Nel 2018 l’Ufficio federale dell’ambiente ha registrato concentrazioni di ozono nettamente superiori rispetto ai valori medi dal 1991 con punte record proprio in Ticino.

 

Per contrastare il cambiamento climatico preferisce sgravi ai virtuosi o tasse a chi inquina?

La sostenibilità ambientale è un obiettivo di primaria importanza, ma non dobbiamo ignorare la sostenibilità economica e la sostenibilità sociale. Sono favorevole a una combinazione di sgravi fiscali alle aziende e alle economie domestiche virtuose e a nuove tasse ecologiche per favorire la mobilità sostenibile, ma a condizione di utilizzarne i proventi per investimenti che migliorino la sostenibilità, di tenere conto dei prelievi fiscali già esistenti e delle zone periferiche. In Ticino dobbiamo potenziare grandemente l’offerta di trasporti pubblici, anche in forme smart, per operare un vero cambio culturale.

 

Molti partiti si tingono di verde: vera svolta o solo una mossa per le “poltrone”

Consapevole dell’importanza della sfida ambientale e della necessità di trovare rapidamente delle soluzioni il Partito liberale radicale ha voluto tastare il polso della base con un sondaggio nazionale che ha portato a un riorientamento della politica ambientale. Non credo che il Partito liberale radicale si sia dato una mano di vernice verde per guadagnare facili consensi elettorali. Le elettrici e gli elettori non si lasciano facilmente incantare. Sono consapevoli di quanto ha già fatto sinora la Svizzera per ridurre le emissioni di CO2 e di quanto dobbiamo ancora fare per migliorare il nostro bilancio ecologico.

 

La soluzione al cambiamento climatico va trovata a livello sociale o individuale?

Dobbiamo iniziare nel nostro piccolo a cambiare le cose. Possiamo introdurre degli incentivi che stimolino le persone e le aziende a un comportamento più rispettoso dell’ambiente. Bisognerà fare in modo che questi correttivi siano davvero sostenibili, poiché le piccole e medie aziende sono già oggi sotto pressione. Non bisognerà solo aggiungere costi aggiuntivi, ma anche la possibilità di alleggerire la fattura attraverso compensazioni di tipo economico per le aziende virtuose. Dobbiamo però soprattutto impegnarci per trovare soluzioni a livello globale, perché da soli non ce la possiamo fare e il cambiamento climatico riguarda tutto il pianeta.


Scarica intervista in pdf

Karin Valenzano Rossi - Candidata per il Consiglio nazionale Partito liberale radicale - Sezione di Lugano

Karin Valenzano Rossi
Capogruppo PLR CC Lugano

Seguimi anche su

 

Torna su